Densità di nidificazione, aspetti riproduttivi ed eco-etologici dell’averla piccola Lanius collurio in Valmenera.


A 30 anni di distanza da un precedente studio, l'ornitologo Roberto Guglielmi della Sezione LIPU di Vittorio Veneto ha condotto una nuova ricerca sulla presenza dell’averla piccola in nel pascolo di Valmenera in Cansiglio. Dello studio, pubblicato sulla Rivista di ornitologia, Gli Uccelli d'Italia, n.47, nel 2022 riportiamo qui di seguito il riassunto.

Nel periodo compreso tra il 24 maggio e il 31 luglio 2020 è stato svolto uno studio sulla popolazione di averla piccola Lanius collurio nidificante in Valmenera (976 m s.l.m.), nella foresta del Cansiglio (SIC-ZPS IT3230077), in Veneto. La ricerca, condotta con il metodo del mappaggio, ha permesso di accertare la presenza, nell’area di studio, costituita da pascolo alberato secondario, di una popolazione di 10 coppie di averla piccola, con una densità di nidificazione di 4,5 coppie/10 ha. La NND (Nearest-Neighbour-Distance) media è risultata pari a 107,63 m. Le nidificazioni hanno avuto luogo perlopiù in arbusti di Crespino Berberis vulgaris, confermando l’attrazione esercitata dagli arbusti spinosi per la nidificazione di questa specie. Il successo riproduttivo è stato pari a 2 juvv./coppia. Sono state trovate due dispense alimentari, una con Amphimallon solstitiale e un’altra con Gryllus campestris, entrambi infilzati su spine. I posatoi per la caccia sono stati rappresentati in maggioranza da arbusti, con altezza massima intorno ai 2 m, preferiti rispetto agli alberi (χ2 = 13,28; P< 0,01; un grado di libertà). I risultati di questa ricerca sottolineano l’importanza di un pascolo bovino ben gestito, quale strumento per garantire un habitat idoneo alle esigenze ecologiche dell’averla piccola.

L’intero documento è presente nella Biblioteca digitale di Cansiglio.it, per scaricarlo CLICCA QUI.